PRESENTAZIONE GRATUITA: CRANIO SACRALE

PRESENTAZIONE GRATUITA
CRANIO SACRALE

 

Il trattamento in ambito Cranio Sacrale prevede un approccio molto delicato al sistema corporeo che trae le sue origini dall’osteopatia e dunque coniuga un’approfondita conoscenza anatomo/fisiologica della sfera cranio-cervicale, ad una capacità di contatto molto raffinata finalizzata a discriminare diversi livelli dell’ascolto tissutale. Questa combinazione permette all’operatore di accedere alle memorie inscritte nei tessuti e attraversarle, accompagnandole fino ad un rilascio.

Il modello Cranio Sacrale considera la Salute come una forza intelligente, creatrice e guaritrice, che genera e mantiene la nostra struttura e fisiologia e che si esprime nel corpo attraverso la libera fluttuazione dei fluidi, generando ciò che in Osteopatia viene definito Meccanismo Respiratorio Primario, in quanto appare appunto prima ancora del nostro primo respiro.

La scoperta del sistema Cranio Sacrale si deve all’illuminata ricerca dell’osteopata americano William G. Sutherland, il quale scoprì come le ossa del cranio fossero in grado di articolarsi tra loro mediante precisi micromovimenti, e che questi fossero il motore del movimento intrinseco al cranio percepibile mediante il light touch.

Tale modello fu successivamente approfondito e indagato da molti altri grandi osteopati, i quali furono in grado di individuare e classificare diversi movimenti ritmici nel corpo, fluttuazioni sottili che possono alterarsi e ridursi in seguito a traumi e malattie.

Mediante un ascolto manuale di questi ritmi si può facilitare il ripristino del loro movimento naturale, e dunque evitare l’instaurarsi di compensi che favoriscano il terreno alle disfunzioni, proprio grazie a questa forza rivolta alla conservazione della salute nell’organismo che agisce indipendentemente dalla nostra volontà.

Obiettivo della presentazione

Far scoprire ai partecipanti questo approccio manuale, sottile e profondo, che assiste la naturale capacità di auto-regolazione e auto-guarigione del corpo mediante l’ascolto delle onde più superficiali, mediante le quali si può accedere alla qualità della nostra storia più recente, e quello delle maree più lente e profonde che seguono e plasmano il nostro sviluppo da quando eravamo embrioni nel grembo materno.

Porre la nostra attenzione sulle forze di salute che sono sempre al lavoro nell’organismo anche quando c’è disagio o malattia, per ribadire che la salute non è l’assenza di malattia, ma l’espressione della vita stessa, quella forza che organizza tutto ciò che avviene nel corpo e fuori da esso in ogni istante.

Le sedute di Cranio Sacrale sono così poco invasive che sono adatte anche ai neonati, ai bambini, agli anziani, anche in presenza di patologia conclamata.